La Giornata delle persone anziane 2007

Locandina "Giornata delle persone anziane 2007"
Locandina "Giornata delle persone anziane 2007"

Il Ministro per le politiche familiari Rosy Bindi e l'assessore regionale al sociale Gianni Salvadori saranno, giovedì 25 ottobre al Palazzo dei Congressi (dalle 9.30 alle 17), fra i partecipanti al convegno dal titolo "Il sostegno alla famiglia nell'attività di cura verso i soggetti in situazioni di vulnerabilità", momento culminante del programma 2007 delle "Giornate delle persone anziane", calendario di iniziative dedicate alla terza età cominciato a settembre, attualmente in corso e destinato a protrarsi fino a metà novembre. "La rassegna è organizzata dalla Provincia - spiega l'assessore al sociale Manola Guazzini - insieme alla Consulta degli anziani e con la collaborazione di un cospicuo elenco di soggetti sostenitori". Ne fanno parte Cesvot, Comuni, Società della Salute, sindacati pensionati, organizzazioni di volontariato, banche (Credito Cooperativo di Fornacette, Banca Popolare di Lajatico), Fondazioni bancarie (Cassa Risparmio San Miniato, Cassa Risparmio Volterra), Unicoop, musei (Scienze naturali e Certosa di Calci, Palazzo Reale, San Matteo, Opera del Duomo, Orto Botanico, Camposanto Monumentale).

IL PERCORSO. Il cartellone delle Giornate, come sempre, è stato pensato per garantire il coinvolgimento di tutti gli anziani che, per vari motivi, non potranno seguire il Convegno al Palacongressi: in tale ottica sono stati predisposti, da parte di Comuni e associazioni, numerosi appuntamenti distribuiti sull'intero territorio, che poi la Provincia ha raccolto in un unico programma. Ben venti le località toccate nel circuito delle iniziative (che include momenti di socializzazione nelle residenze sanitarie assistite delle varie zone): Pisa e Marina, San Giuliano, Madonna dell'Acqua, Vecchiano, Cascina, Uliveto, Cascine di Buti, Calcinaia, Crespina, Ponsacco, Capannoli, Lajatico, Santa Maria a Monte, San Miniato, Santa Croce, Castelfranco, Volterra, Castelnuovo Valdicecina e Pomarance.

I CONTENUTI. Quanto al tema dell'incontro al Palacongressi, al centro del dibattito c'è la famiglia. "Intesa - spiega l'assessore Guazzini - come 'cellula sociale e affettiva' da porre al centro delle politiche di costante rinnovamento del welfare". Naturalmente tenendo conto di tutti i cambiamenti che la sua struttura ha subito negli ultimi 10 anni. "La fotografia della famiglia - prosegue l'assessore - è oggi molto sfaccettata, in Italia e specialmente in alcune regioni come la nostra, più di altre 'laboratorio' delle trasformazioni". In particolare la tendenza in atto vede diminuire i nuclei con oltre 4 componenti e crescere le coppie anziane, quelle senza figli, i singoli, i giovani adulti (celibi e nubili) che continuano a vivere coi genitori e che superano ormai i coetanei accoppiati o con figli. Ovvio come la tendenza alla frammentazione renda più duro il compito che la famiglia ha come luogo di cura dei soggetti deboli: su questo terreno deve intervenire la politica con misure ad hoc, ad esempio qualificando e dando dignità alla figura delle badanti".

PROGRAMMA. Il convegno di giovedì, aperto dall'assessore Guazzini, vedrà, dopo l'introduzione del presidente della Provincia Andrea Pieroni e i saluti delle altre autorità locali (fra le quali il prefetto Benedetto Basile, l'assessore comunale al sociale Carlo Macaluso e la presidente di Cesvot Pisa Paola Giglioli) gli interventi del ministro Bindi e dell'assessore regionale Salvadori. Parleranno inoltre il sindaco di San Miniato Angelo Frosini, l'assessore al sociale di Pontedera Renato Lemmi, la direttrice dell'Asl 5 Maria Teresa De Lauretis. Nel pomeriggio, dalle 15 alle 17, attività ricreative per gli anziani partecipanti alla Giornata.