1. Presentazione della domanda. La domanda deve essere inviata alla Provincia di Pisa tramite PEC a protocollo@provpisa.pcertificata.it”, o lettera raccomandata o consegnata a mano all'ufficio protocollo della Provincia con sede in Via Pietro Nenni, 30 - piano 2° - dall’intestatario o soggetto da lui delegato. La domanda deve essere redatta utilizzando la modulistica scaricabile dal sito web con i relativi allegati, apponendo la marca da bollo e allegando ricevuta di pagamento di € 60,00 per spese di sopralluogo. Nel caso di presentazione tramite PEC la marca da bollo può essere assolta in modo virtuale tramite pagamento con F23 (codice tributo 456T) o tramite la compilazione della dichiarazione sostitutiva per invio telematico della marca da bollo qui allegata. Per i tratti di strada provinciale e regionale di competenza situati all'interno di centri abitati fino a 10 mila abitanti l'autorizzazione è rilasciata dal Comune, previo nulla osta della Provincia. La modulistica è già stata predisposta in tal senso e la documentazione da presentare è la stessa. Il nullaosta deve essere rilasciato dalla Provincia anche per le installazioni situate su strade comunali ma visibli anche da una strada provinciale o regionale di competenza.

  2. Tempi e modalità di rilascio. L'atto autorizzatorio sarà rilasciato dalla Provincia entro il termine massimo di 60 giorni dalla ricezione dell’istanza. L’atto autorizzatorio ha durata triennale a decorrere dall'anno successivo a quello del rilascio con scadenza al 31 dicembre. Il richiedente riceverà l’invito al ritiro con l’indicazione della somma da pagare (punto 4) e degli eventuali ulteriori adempimenti. L’invito al ritiro sarà trasmesso tramite PEC, mail o con le modalità richieste dall’utente in fase di presentazione della domanda. L'atto autorizzatorio sarà successivamente trasmesso tramite PEC o consegnato a mano presso l’Ufficio Entrate e Concessioni, in Galleria Gerace n° 14, Pisa, previa verifica del rispetto degli adempimenti indicati nell’invito al ritiro. Nel caso di trasmissione tramite PEC la prova dell’avvenuta ricezione da parte del richiedente ha valore di accettazione di tutte le prescrizioni indicate nel disciplinare.

  3. Richiesta di riesame. Nel caso di preavviso di diniego l’interessato ha 10 giorni di tempo per richiedere alla Provincia il riesame della pratica utilizzando l’apposito modulo. Alla domanda dovrà essere allegata solo la documentazione oggetto di modifica.

  4. MODALITA’ DI PAGAMENTO
    Il pagamento del canone deve essere effettuato sul portale dei pagamenti digitali “PagoPa” al quale si accede dal sito Istituzionale della Provincia di Pisa www.provincia.pisa.it, cliccando su “Portale Pagamento online” ( sotto “SPORTELLO APERTO” cliccare su “PORTALE PAGAMENTI ONLINE”), oppure digitando direttamente nella barra degli indirizzi del proprio browser il seguente indirizzo: https://amoneypa.provincia.plugandplay.it/

    Si può accedere al portale anche con le proprie credenziali (se già iscritti al portale). L’ammontare del pagamento sarà indicato nella richiesta di pagamento predeterminata che riceverete con codice “IUV” : per effettuare il pagamento cliccare su “AVVISO PAGAMENTO PREDETERMINATO” ed effettuare il pagamento con il codice avviso “IUV” allegato alla richiesta di pagamento ricevuta. Il pagamento può essere effettuato anche presso gli esercenti abilitati al “PagoPa” presentando il “CODICE AVVISO “ “IUV” allegato alla richiesta di pagamento ricevuta. SPES DEL SOPRALLUOGO € 60,00 Il pagamento delle spese di sopralluogo dovrà essere effettuato tramite portale dei pagamenti digitali “PagoPa” al quale si accede dal sito Istituzionale della Provincia di Pisa www.provincia.pisa.it, cliccando su “Portale Pagamento online” ( sotto “SPORTELLO APERTO” cliccare su “PORTALE PAGAMENTI ONLINE”), oppure digitando direttamente nella barra degli indirizzi del proprio browser il seguente indirizzo:
    https://amoneypa.provincia.plugandplay.it/.

    Si può accedere al portale anche con le proprie credenziali (se già iscritti al portale), dopodichè:
    - cliccare su “PAGAMENTO SPONTANEO”,
    - poi cliccare su “CANONE UNICO PATRIMONIALE ex COSAP” e scegliere la tipologia di pagamento :”SPESE SOPRALLUOGO PER QUALSIASI TIPO DI IMPIANTO PUBBLICITARIO O INSEGNA DI ESERCIZIO” ed inserire il pagamento di €60,00 avendo cura di inserire nella causale il nominativo numero di pratica e l’anno a cui si riferisce il pagamento.

  5. Voltura. L’atto autorizzatorio rilasciato ha carattere personale. Nel caso di alienazione, donazione, modifica della ragione sociale, chi subentra deve presentare domanda di voltura alla Provincia utilizzando l’apposito modulo o, in alternativa, copia del frontespizio dell’atto di compravendita. Il subentrante è tenuto al pagamento del canone per l’anno solare in corso, se non pagato dal precedente titolare.

  6. Rinnovo. Il rinnovo deve essere richiesto prima della scadenza del provvedimento. Alla domanda di rinnovo dovrà essere allegata copia dell’atto autorizzatorio originale. La richiesta di rinnovo non comporta ulteriori spese per sopralluogo o diritti. La Provincia invierà comunicazione di rinnovo con le modalità di cui al punto 2).

CONTATTI: Nicola Lischi tel. 050 929452 n.lischi@provincia.pisa.it