Rifiuti

rifiuti
rifiuti

Premessa

Sulla base della sentenza della Corte Costituzionale n. 129/2019, depositata in data 28/05/2019, la competenza - ritenuta regionale - in materia di verifiche e controlli sulla gestione dei rifiuti “in procedura semplificata” (ai sensi degli artt. 214 e seguenti D.Lgs. n.152/2016, c.d. codice dell’ambiente) è attribuita alle Province.

La Provincia gestisce il registro delle imprese che effettuano la gestione dei rifiuti in procedura semplificata, ai sensi dell'art. 216 del codice dell'ambiente.

Iter procedura

Le imprese che intendono effettuare operazioni di recupero di rifiuti in procedura semplificata vengono iscritte nel Registro Provinciale dei Rifiuti, previsto dall’art.216 del D.Lgs 152/2006 e ss.mm.ii., a seguito di presentazione di “Comunicazione di inizio attività”. In base al D.P.R 59/2013, art.3 comma 3 sono previste due modalità di presentazione della “comunicazione di inizio attività”:

  • presentazione della “comunicazione di inizio attività” in modalità autonoma;
  • presentazione della “comunicazione di inizio attività” quale endoprocedimento dell’Autorizzazione Unica Ambientale.

In entrambi i casi la domanda può essere predisposta secondo la modulistica scaricabile da:

https://www.suap.toscana.it/sportelli-suap


Costi

La validità dell’iscrizione è subordinata al pagamento di una tariffa annua stabilita dal D.M. n.350 del 21 luglio 1998, il cui ammontare, varia in base alla quantità di rifiuto trattato, quale dichiarato in sede di istanza di autorizzazione o iscrizione.

Il pagamento può essere effettuato con la seguente modalità:

Bonifico intestato all’ AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI PISA - SERVIZIO TESORERIA IBAN: IT07S0856270910000000025000 presso la Banca di Pisa e Fornacette

Causale: Diritto iscrizione annuale registro recupero rifiuti anno _____ – Art.216 del D.Lgs. 152/06